Domus recidiva … “per una nuova utopia” … maddeché? …

…………………………………………………………………………………………………………………

A far da ponte tra Flavio Albanese e Joseph Grima, Alessandro Mendini torna alla direzione di Domus

a giudicare da questo primo numero allestito per il Salone del Mobile …

un gran tanfo di aria fritta …

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Domus recidiva … “per una nuova utopia” … maddeché? …

  1. antonio picariello ha detto:

    su criticart.it racconto questo episodio con molto affetto storico. credo mendini non faccia ritorno a qualcosa che abbia il senso “revival”, quanto una una dovuta ripresa di un processo storico lasciato, per volontà destinali, ad un punto potenziale di rinascita. ho l’impressione sia un fermo immagine che riprende la dinamica della continuità. speriamo sia così…

  2. Cristiano Cossu ha detto:

    Che noia che barba che noia! Aridatece Ignazio Gardella Carlo Scarpa Mario Ridolfi Marcello Piacentini Giovanni Michelucci Gustavo Giovannoni Aldo Fabrizi la Sora Lella il Belli Trilussa Gadda Er Monnezza Bombolo… e Sandra & Raimondo Vianello per favoreeeeee…

  3. emanuele arteniesi ha detto:

    Beatus ille homo
    qui sedet in sua domo
    et sedet post fornacem
    et habet bonam pacem!

    Joseph von Eichendorff, da Vita di un perdigiorno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.