Giorgio Calza Bini architetto Romano del ‘900. Presentazione in occasione della donazione del Fondo Giorgio Calza Bini presso l’Archivio Centrale dello Stato

Giorgio Calza Bini architetto Romano del ‘900 locandina REV11

La presentazione del Fondo dell’architetto Giorgio Calza Bini presso l’Archivio Centrale dello Stato.
Lo studio della figura del noto architetto è promossa insieme al Centro Studi Giorgio Muratore e all’ACS.
Giorgio Calza Bini, oltre che noto progettista di architettura e urbanistica è stato Professore di Urbanistica presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e decano dell’Ordine degli architetti della Provincia di Roma.
L’opera di inventario è stata condotta dalla Soprintendenza Archivistica del Lazio nell’ambito di un accordo con il DICEA – Sapienza sulla ricognizione e sulla catalogazione degli archivi degli ingegneri e degli architetti ( responsabili Elisabetta Reale ed Edoardo Currà).
Sono previste brevi relazioni ed interventi/testimonianze di collaboratori, colleghi e studiosi di GCB.
Durante il pomeriggio saranno proiettati i disegni e le foto conservate nel fondo.
Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Tullio Leonori…ci ha lasciato…

tullio leonori bianco e nero

Tullio Leonori (Roma, 1946-2018) si laurea in architettura nel 1970 con Ludovico Quaroni, presso l’università di Roma La Sapienza. Inizia a lavorare con lo Studio Passarelli, del quale diventa associato nel 1990. In questi anni lavora a diversi progetti, tra gli altri i progetti di edilizia economica e popolare (Torrevecchia, Tor Bella Monaca e Ponte di Nona), i restauri della Biblioteca Nazionale di Roma e della Biblioteca Angelica, la nuova sede della Luiss di Via Parenzo, la Chiesa dei Martiri di Selva Candida e il nuovo Palazzo dei congressi di Riccione. Alla progettazione a larga scala ha sempre affiancato quella delle residenze e degli interni.

Ti ricorderemo sempre con grande affetto…

domani i funerali alla chiesa di Sant’Agnese in via Nomentana alle ore 12:00

Pubblicato in Architettura | 1 commento

DARIO PASSI inaugura oggi alla Nomas Foundation

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

Dall’Archivio del Centro Studi: Gaetano Rapisardi (1893-1988)

chiesa don Bosco

interno progetto casa littoria roma 1933-1934

Rapisardi

chiesa Rapisardi

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

DARIO PASSI: PITTURA DI SEGNI/SEGNI DI PITTURA, a cura di Maria Grazia Tolomeo, 31 gennaio 2018 ore 18, NOMAS FOUNDATION

IMG-20180121-WA0011

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Schermata 01-2458139 alle 09.29.23

Schermata 01-2458139 alle 09.28.49

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Di prossima uscita: Vincenzo Monaco, Amedeo Luccichenti opera completa di Paolo Melis, Electa 2017

1 AR_MONACO_COPERTINA_LIBRERIA_aog.indd

Esce per la collana Architettura e architetti moderni la prima monografia che porta nuova luce sull’attività professionale di Vincenzo Monaco e Amedeo Luccichenti. Il volume colma un inspiegabile vuoto di conoscenze e ricostruisce, sullo sfondo di una storia del paese che va dal finecorsa dell’Italia mussoliniana all’Italia del boom e della dolce vita, un capitolo di architettura italiana in grado di riassegnare il posto a due suoi legittimi interpreti, tanto più significativi ed emergenti quanto più difficilmente collocabili nelle usuali categorie di Novecento e di Razionalismo.

Vincenzo Monaco (Roma 1911-1969) e Amedeo Luccichenti (Isola del Liri 1907 – Neully-sur-Seine 1963), architetti attivi a Roma dalla prima metà degli anni Trenta, sono stati tra i più significativi interpreti del filone più vivo del movimento moderno che in Italia come altrove si batté contro tutto ciò che tendeva a condizionare negativamente l’evoluzione dell’architettura, contribuendo ad affermare l’identità e la vitalità dell’architettura italiana nel mondo negli anni della ricostruzione e dello sviluppo economico ed industriale del paese. Le loro figure e la loro fama di architetti sono indissolubilmente legati al successo e all’immagine dello Studio Monaco e Luccichenti fondato intorno al 1936-37 e destinato a diventare uno dei luoghi di punta di un nuovo modo di fare architettura, dove le sinergie di gruppo, gli alti specialismi, la garanzia di un prodotto di qualità e la capacità di saper trattare i vari aspetti della complessa materia progettuale sono stati in grado di fare la differenza.

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

Tra gli ultimi arrivi: The Influence of Western Architecture in China, edited by Nilda Valentin, Gangemi Editore International, Roma 2017. Prefazione di Marco Petreschi

Influence

Il libro esplora l’influenza dell’architettura occidentale in Cina dalla metà del XIX secolo fino ai giorni nostri e riflette sul rapporto tra tradizione e innovazione nel paese.

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

Fra le ultime acquisizioni della Biblioteca segnaliamo: Angiolo Mazzoni. Ingegnere e architetto italiano in Colombia (1948-1963)

Mazz

Angiolo Mazzoni. Ingegnere e architetto italiano in Colombia (1948-1963), a cura di Olimpia Niglio, Quaderni di Architettura, 7 . MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto 2017.

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

AUGURI DI BUONE FESTE!!

2200575806_8733ebf1a5_o

Dario Passi

Pubblicato in Architettura | 2 commenti