Archivio

L’Archivio conserva documentazione relativa all’attività professionale e alla didattica di Giorgio Muratore a partire dai primi anni Settanta fino ad oggi, con particolare attenzione alle vicende romane. Tra le tipologie documentarie si conservano elaborati, fascicoli, materiale fotografico, scritti, appunti, articoli di giornali su tematiche relative alla storia architettonica e urbanistica romana.

Numerosi sono gli studi inediti su temi di architettura di fine Ottocento e Novecento. Tra gli altri l’indagine sul lavoro e la storia della Società Generale Immobiliare che ha dato origine a molti importanti quartieri romani; proprio grazie a tali ricerche, fu possibile, grazie al rinvenimento del materiale archivistico, riunire l’Archivio SGI, poi acquisito dall’Archivio Centrale dello Stato. Indagini sui tanti architetti per lo più trascurati dalla storiografia ufficiale fino ad alcuni anni fa, tra gli altri Robaldo Morozzo Dalla Rocca,  Ugo Giovannozzi,  Cesare Pascoletti, protagonisti della vicenda architettonica del Novecento. Studi su figure poco note come Antonio Valente, compresa la sua attività in ambito teatrale, e Giuseppe Nicolosi o su temi come la Casa del Passeggero e l’Altare della Patria, monumento riscoperto solo in epoca recente. Particolare attenzione è rivolta allo studio e alla valorizzazione, fin dai primi anni Ottanta, dell’architettura del Ventennio e alla tutela del patrimonio di archeologia industriale, dalla Centrale Montemartini di Roma, alla sede della Società Nervi e Bartoli alla Magliana, per anni in stato di abbandono. Tanti studi e ricerche che hanno ridato dignità a un patrimonio artigianale e industriale che sarebbe rimasto sconosciuto e quindi si sarebbe perso.

Dei materiali è prevista la consultazione il martedì dalle 15.00 alle 19.00.