muratore_01

Questa voce è stata pubblicata in Architettura, Archiwatch Archivio. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. Andrea Di Martino ha detto:

    Altro che il prontuario di improbabili “circuiti elettronici” applicabili ad una (altrettanto improbabile) “città dei bit”! I cari e vecchi strumenti di loosiana memoria nun te tradiscono mai, giacchè consentono di realizzare l’apparecchiatura costruttiva (intesa come un armonico complesso di apparecchi), con la stessa scientifica precisione con cui un ingegnere elettronico realizza la sua apprecchiatura (beninteso, elettronica), naturalmente avvalendosi, anche lui, di tutta una serie di strumenti (quelli che gli sono propri). Sapete che ve dico? Ciaveva ragione Delacroix quando si rivolgeva agli artisti (ma lo stesso concetto vale per tutte le categorie professionali): “quando gli artisti perderanno l’amore per i loro strumenti del mestiere, allora nasceranno le sterili teorie” (ogni riferimento a Purini e ai “circuiti” delle sue “città a transistor” è puramente casuale)

  2. Un giorno un muratore mi insegnò il “3, 4 e 5” per ottenere un angolo retto ovvero “mettere a squadro”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...