I colori del guasto…

Vi ricordate quello che Cederna chiamava il Parcheggio dello Spirito Santo … straordiaria opera giubilare che vide “miracolosamente” sparire, in buona parte in una discarica “fuori porta”, quello che restava degli “Horti Agrippinae”? …
Oggi una piccola, ma esemplare mostra, intitolata “I colori del fasto”, ospitata a Palazzo Altemps dalla Soprintendenza archeologica di Roma del MBAC, documenta, quello che fu uno dei più scandalosi “eventi” capitolini dell’era Rutelli, attraverso l’esposizione di quanto si è potuto fortunosamente recuperare dagli incauti scavi della cosiddetta “rampa Torlonia” …
Reperti straordinari esposti con intelligenza …
Marmi preziosi e affreschi che fanno comunque rimpiangere quanto si sarebbe potuto assai meglio valorizzare “in situ” solo che si fossero voluti ascoltare per tempo e senza arroganza i suggerimenti allora pervenuti dagli specialisti …
Politici, tecnici e giornalisti autori e complici dell’occultamento, dello scempio e della censura, che fine hanno fatto?
Naturalmente, per quanto ne sappiamo, hanno fatto carriera

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.