PHYLLIS … ‘A FIJA DER MAGNATE …

Schermata 2014-02-25 a 17.22.25“Cari amici, colleghi, studenti,

Venerdì prossimo, 28 febbraio alle ore 17, avete una occasione più unica che rara per conoscere Phyllis Lambert.
Per i più giovani e meno istruiti, mi limiterò a dire che è un architetto che si è laureato con Mies van der Rohe a Chicago nel 1963. E’ lei ad aver convinto suo padre, uno dei maggiori industriali nord-americani, ad incaricare Mies del progetto del Seagram Building a New York.
Phylllis Lambert ha messo la sua intelligenza e il suo patrimonio a servizio dell’architettura creando il CCA, il Canadian Center for Architecture a Montreal. Oggi il CCA è una delle maggiori istituzioni mondiali per la ricerca e la produzione di mostre e pubblicazioni.

Se fossi in voi, non perderei questa opportunità.
Molti saluti,
Francesco Garofalo

673920-mies-van-der-rohe-phyllisSTORIEDIARCHITETTI_28feb

Strano invito davvero questo di Francesco …

inopinatamente press agent del MAXXI …

forse qualche cosa si muove all’ombra della vispa Melandra …

Pippo-Erasmus emigra in America per un periodo di meritato riposo …

e per averla fatta troppo grossa a casa sua …

Francesco “per caso” passa per via Reni …

Margherita corre a comprare i salatini …

Maxxiphyllis brinda felice …

Walter in un angolo sorride soddisfatto …

Questa voce è stata pubblicata in Architettura, Archiwatch Archivio. Contrassegna il permalink.

Una risposta a PHYLLIS … ‘A FIJA DER MAGNATE …

  1. sergio de santis ha detto:

    “Per i più giovani e meno istruiti” … “Per i più giovani e meno istruiti” …
    “Per i più giov ..” hmmm …
    mi si “rintorcina” nella testa qualche torbido pensiero :
    ma : “non istruito come non colto o come persona di cui non si è compiuta l’istruzione?”
    E’ possibile che sia da intendersi “meno istruiti” in quanto giovani?
    Quindi giovani che non hanno ancora completato il loro normale ciclo di istruzione all’interno del quale , immagino, sia prevista una paccuta lezione di Phyllis Lambert …
    O per i più giovani e per i meno istruiti? … no ! la “i” sarebbe una dimenticanza non da poco!
    Quindi in quanto giovani, evidentemente, non completamente istruiti …
    Se fosse, però, nel senso più generale di “colto” … beh, sarebbe più complesso e al contempo si rapporterebbe necessariamente anche al tema di una formazione che prevede spesso percorsi che contengono talune informazioni e non altre …
    Ma quanti di noi durante gli anni della facoltà hanno avuto il piacere di fare una chiacchierata sulla dolce , intelligente, intraprendente e simpatica “Ma’m Seagram”?
    Tutti ?
    Certo!
    Ma, a questo punto ammettiamo pure tranquillamente che in quanto più giovani si sia normalmente meno istruiti … o meno esperti …
    Sarebbe interessante sapere quale sia il lasso di tempo all’interno del quale si è autorizzati a ritenersi “più giovani” in maniera da circoscrivere così anche il limite entro il quale si è autorizzati a considerarsi meno istruiti.
    Contemporaneamente dovremmo accettare la possibilità di ritenerci più istruiti dopo aver superato quella fase iniziale di “maggiore giovinezza” … attraversando la famosa shadow-line, che solo i giovani – non i giovanissimi – oltrepassano;
    da cui deriva tutta una serie di possibili osservazioni su tempo e istruzione, che forse è meglio lasciar perdere …. almeno per ora.
    Se ne deduce anche, qualora ci fossero dei non più giovani, al contempo meno istruiti (come me, per esempio…) che tale gentile “attenzione” non sarebbe a questi indirizzata … come dire : perdere l’ultimo treno che passa, che se non sbaglio – una volta – era quello per Yuma …
    La nota del Professore per noi non è carezzevole …
    ma non si tratterebbe solo di questo …
    sarebbe evidente una sottintesa nota di demerito con il libretto lanciato fuori dalla finestra quale punizione inferta per non aver saputo rispondere a quella domandina su mrs. Phyllis …
    beninteso … il libretto della “vita” … non quello universitario …
    Ehh … ‘sti professori … !
    LO STILE E’ STILE!
    Dico … ma non sarebbe bastato un semplice e più chiaro “Per i più giovani” … ? Adesso mi toccherà pure andare (come le IENE) “sotto la facoltà” a verificare quanti “non più giovani” si ricordano chi è Phillys Lambert nata Bronfman … (tra qualche mese però!), ma sì, mrs. Phillys, quella gentile signora che ha avuto l’onore (o la fortuna ?) di frequentare il “Mies Campus” e di essere, poi, del suo Preside la cliente.
    Sì, proprio quella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...