BEATO CHISSELOFA’ ‘R SOFA’ …

Andrea Di Martino commented on PIETRO SU PIETRO …

“Circa l’analisi comparativa tra la Garbatella e quel Laurentino 38 rivendicato da Barucci, ci sarebbe molto da dire, ma preferisco non entrare nel merito, nella consapevolezza che, al di là di una rivendicazione tutt’altro che “a spada tratta” (e già questo la dice lunga), chiunque, visitando i due quartieri (e magari ascoltando le impressioni di chi ci abita da una vita), ha la possibilità di trarre le proprie conclusioni, nella più assoluta autonomia di giudizio. Piuttosto, l’analisi di Pietro circa il rapporto ineludibile tra norme e tipologia, nonche il divertente aneddoto di Ettore, mi riportano alla mente quello che, alla luce di ciò che ho letto, potrei considerare come un ulteriore aneddoto, se mi si passa il termine. Il mio ricordo non riguarda la persona del prof. Barucci, che non conosco, ma di quel Ruggero Lenci (da molti anni cattedratico nella mia facoltà), che, due anni or sono, gli dedicò una monografia, presentata, per l’occasione, all’accademia di San Luca. Orbene, proprio in sede di esame, una delle critiche mosse dal prof. Lenci al mio progetto fu (cito testualmente): “una casa con tre divani (zona conversazione e zona TV, n.d.r.), più che una casa, mi fa pensare ad un negozio di divani”. Tenuto conto che tale critica era estesa all’intero progetto (vi sono tre divani in ogni singolo appartamento, dal simplex di 60 mq fino al duplex di 180), il fatto saliente è che tale presenza (i tre divani in questione), non ha comportato nè un sovradimensionamento dei soggiorni, nè un sottodimensionamento delle camere (che anzi sono al limite minimo previsto dalle norme). Proprio questo mi induce a chiedermi se la critica del prof. Lenci, a distanza di circa un secolo da quell’existenzminimum di gropiusiana memoria, si possa ritenere una naturale estensione (dallo spazio agli arredi) di quella “architettura da ragionieri” che ha dato vita…
Come potrei dire … Al Laurentino 38?”

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.