Pincio … parcheggi … per chi? …

Riceviamo da Armando Roma e molto volentieri pubblichiamo: …
“Gentile professore,
prima di tutto grazie per tutto quello che sta facendo in difesa del Pincio!. Vorrei fare qualche considerazione
1: Si parla tanto di questo parcheggio, ma vorrei capire…. dove si può vedere il progetto? Possibile che tutto quello che viene mostrato sui giornali è una sezione e basta? Possibile che non esiste il progetto di come la terrazza verrebbe modificata?
2: Ma se neanche gli amministratori ed i tecnici sanno esattamente dove verrà posizionato questo parcheggio (ancora stanno facendo i sondaggi…… ed ogni volta scoprono cose nuove…), si può sapere che tipo di appalto ha vinto la società costruttrice? basato su quali disegni? In caso il parcheggio verrà costruito, di sicuro il progetto verrà fatto in base ai nuovi sondaggi… e allora ci saranno varianti? boh… e chi le paga?
3: La cosa davvero vergognosa di tutta la faccenda però trovo sia una sola; gran parte dei posti auto verranno venduti a privati!!!!!!! Il parcheggio non è ad uso esclusivamente pubblico; dei privati cittadini (però soltanto residenti nel centro storico… Chicco Testa abita in centro?) saranno proprietari di boxes sotto il Pincio!!! Magari anche a prezzi agevolati… d’altronde chi abita lì sono solo persone disagiate economicamente… e come fanno poi a legare catastalmente il box con l’appartamento nel tridente? Nel caso avessi casa nel tridente e me la voglio vendere… mi posso tenere il box e vendere solo la casa? Ed una volta che non ho più la macchina… mi posso vendere il box senza vendermi anche la casa? insomma come funziona (perchè io penso che davvero non lo sappia nessuno…)?
4: Davvero non riesco a capire questa storia della pedonalizzazione del tridente:
chi abita in zona mausoleo di augusto-fontanella borghese userà il parcheggio in costruzione di piazza cavour che è molto più vicino e comodo: chi abita in via di ripetta quello in zona ponte matteotti (in costruzione?): chi abita in piazza di spagna via sistina fa prima ad andare al parcheggio del galoppatoio…. ma allora sto parcheggio del pincio a chi serve? per chi abita a via margutta-via del babuino (mi risulta che di sera la macchine parcheggiate in quella zona non superino il centinaio…). Secondo me se facciamo un sondaggio tra i residenti (parlo di residenti… non di commercianti) della zona penso che si conterebbero sulle dita di una mano quelli disposti a comprarsi un box nel pincio….
5: Esiste ancora qualcuno che crede che fare dei parcheggi sotterranei in centro elimini il problema del traffico in quella zona? Ma per favore….
un saluto”
A.R.

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Pincio … parcheggi … per chi? …

  1. gabrielemari ha detto:

    Mi fa piacere che alla fine si sia prodotta una discussione seria sull’argomento e non solo il sarcasmo delle settimane passate…
    Gli argomenti di Armando mi sembrano più che condivisibili. Il punto principale è “il parcheggio non risolve i problemi del traffico del centro” e io sono d’accordo. Se gli stessi investimenti ci fossero nel trasporto pubblico…
    Per me il Pincio potrebbero scavarlo eccome se servisse a far posto a nuove linee della metro…

  2. manuela marchesi ha detto:

    Il grosso del traffico è dovuto non certo ai residenti perché la sera, dopo la chiusura dei negozi, il residente trova posto, anche sotto casa…
    Il residente, poi, durante il giorno preferisce il mezzo pubblico per evitare di girare a vuoto alla caccia di un posto.
    Quindi è vero che i disposti a pagare il “buco” si conterebbero sulle dita di una mano sola.
    Ed è anche vero che potenziando il trasporto pubblico, le navette perfette per i vicoli del centro, la frequenza delle linee a lungo percorso, qualche linea tramviaria al posto delle faraoniche Metro che fanno tanto parigi-londra-new
    york e che chissa quando ci saranno, il traffico nella zona migliorerebbe di sicuro sia per i residenti che per chi al centro viene per lavoro.
    Quindim la faraonica e devastante opera perderebbe anche l’ultima ragione di essere fatta.

  3. gabrielemari ha detto:

    Personalmente sono favorevolissimo al moltiplicarsi delle linee dei tram: la realizzazione è molto più economica e veloce rispetto alla metropolitana (che però è indispensabile per attraversare la città velocemente…). Con un progetto ben fatto neanche le vibrazioni sono un grosso problema, no?
    Eppure sembra che ultimamente siano tra i progetti più osteggiati in giro per l’Italia (nei casi di Firenze e Padova se non sbaglio…).

  4. manuela marchesi ha detto:

    Vorrei offrire una “perla” di qualche settimana fa, passata in cavalleria a causa del Ferragosto, ma correlata in buona sostanza alla storia-Pincio e al modello di viabilità che i preposti hanno in mente.
    E’ stato proposto di togliere i capolinea degli autobus da Piazza San Silvestro” e Piazza Augusto Imperatore, “Capolinea bus, dal centr a Termini e Celio” (così recita Repubblica in cronaca di Roma il 29 luglio ’08).
    L’incontro tra il delegato del sindaco per il Centro Storico, Dino Gasperini, e i vertici dell’ ATAC, è avvenuto il 28 luglio. si è valutata ” l’ ipotesi di liberare alcune piazza del Centro dalla presenza dei bus, trasformarle in isole pedonali e RIQUALIFICARLE CON BANDI CHE COINVOLGANO GLI STUDENTI DI ARCHITETTURA DEI TRE ATENEI ROMANI”.
    Che dire?
    Intanto la libreria “Remainders'” è sotto rinnovo di contratto e ciò significa che esiste il pericolo che se ne debba andare via. Intanto il palazzo della “Remainders'” è quasi tutto occupato dagli uffici parlamentari…e le ex Poste di via della Vite-via della Mercede anche, e ci sono belle quantità di auto-blu parcheggiate nella zona…
    A me sembra che questo potere, questo tipo di potere che fa leva sui pulito, sul moderno, sul pedone=commercio, sulla paura percepita, a me sembra che stia sgretolando il senso del civile vivere, ubriacando la gente di quello che la gente si aspetta di sentire e manipolandone anche le coscienze.
    Forse ho fatto un bel volo pindarico e forse anche da Icara…ma stavolta è la mia pelle a guidarmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...