‘O “SCORTICO” DER GERARCA …

muti001

sergio 43 su: “VAI CON LE MONGOLFIERE” … SMOSCIATE …

“Grazie, Prof. Sono commosso. Non conoscevo questo progetto di Libera, dimostrando così di non essere stato uno studente attento ma, altresì, che i docenti avuti hanno fornito uno scialbo ragazzo romano della sensibilità sufficiente a farsi venire questa idea che, Lei mi conferma, non era campata in aria, anzi! era proprio sospesa nell’aria sopra l’Augusteo. A proposito di Adalberto Libera e della sua capacità di rifunzionalizzare uno spazio antico, é da qualche settimana che trascorro diverse mattinate in uno spazio abitativo da lui ripensato. Poichè, come qualsiasi Rugantino in pensione, “‘n c’ho gnente da fà!” ed essendo Socio del TCI, mi sono proposto come volontario, insieme ad altri matti per Roma, di concerto tra il Touring e la Soprintendenza, per aprire tre siti archeologici, chiusi da anni per mancanza di personale: Porta San Sebastiano, la Tomba degli Scipioni e la Villa di Massenzio, sperando, se l’esperimento avrà successo, di poter aprire altri siti normalmente chiusi. Come si sa Libera riadattò a studio e abitazione per il gerarca Ettore Muti l’antica Porta Appia, ora San Sebastiano. Nelle torri si avverte ancora il tocco leggero e disinvolto dell’architetto che per un altro personaggio, simile per spavalderia ed egocentrismo, Curzio Malaparte, apparecchiò l’altro edificio orgogliosamente isolato di Punta Massullo, E’ senz’altro frutto di suggestione ma gli ambienti, specialmente quelli tra le due torri, con le finestrelle e le feritoie spalancate sul mare d’erba che circondava nei lontani anni ’40 una Campagna ancora più rarefatta e silenziosa di oggi, mi hanno portato alla mente gli ambienti, soltanto visti su libri e riviste, di Villa Malaparte, specialmente il salone con le finestre aperte sul verde di un mare sgombro delle bianche scie che lo ora attraversano. Suggestioni solamente dovute al tracorrere ozioso delle ore del mio turno oppure veramente Libera, posto di fronte a due personalità di tale uguale spessore ma a due differenti situazioni ambientali é arrivato per sua specifica natura d’artista a rispondere con pari poeticità?

……………..

in effetti …

per la precisione …

la garconniere di …

Gim dagli occhi verdi” …

fu parto di Luigi Moretti, …

ma la storia, comunque, …

funziona lo stesso …

anche con Adalbertone …

altrimenti …

fascistone …

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

4 risposte a ‘O “SCORTICO” DER GERARCA …

  1. sergio 43 ha detto:

    Che risata che m’ha fatto fare, Giorgio! Mi sono immaginato seduto davanti a lei durante l’esame. Beh, forse, mi fossi trovato in questa situazione, nè Lei nè io avremmo riso!. Neanche con Zevi l’avevo sparata così grossa. Mah, sarà l’età, sarà la presunzione, sarà che Moretti e Libera mi piacciono troppo. Non che li confonda individualmente, confondo a volte la loro bravura. Le cellule cerebrali predisposte per le immagini, stando spesso da solo, in attesa dei visitatori, in un ambiente rarefatto, arricchito unicamente da un mosaico a terra, mi avevano trascinato in volo a Capri, giocandomi un delizioso scherzo.

  2. massimo mazzone ha detto:

    moretti e’ ultrasuperfantastico, o semplicemente imbarazzante! nel senso che ogni atto, e’ gravido di consegueze, crea abbagli (parmenidei?) che facendo(ci) perdere il alla ragione, ci gettano in un mondo evidentemente buio, inconscio, che poco ha a che vedere con la di poteri e/o potenze, rilanciando una cecita’ omerica, essenziale, tattile, sinestetica.. un cieco capirebbe meglio!

  3. Pingback: VOLI PINDARICI … « Archiwatch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.