I MUSEI DEL MAI …

Fine pena: M.A.I.

Mai dire MAI, il tempo è galantuomo. Leggo stasera, con imperdonabile ritardo, il lungo testo di Muratore: “Per un’arte utile”. Una nota avverte che sta in: AA.VV., “del M.A.I. Storia del Museo Artistico Industriale di Roma”, ICCD 2005. Ed ancora che: “il volume riprende il tema trattato e raccoglie gli atti del convegno di studi promosso dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione tenutosi nel settembre del 1996 intitolato: “Il Museo Artistico Industriale di Roma (1872 – 1957)”.

Toh, chi non muore si rivede! Alla fine li hanno stampati, quegli atti del convegno, al quale partecipai, forse! Scartabello per verificare in vecchie carte ministeriali dimenticate. Leggo, confronto, … si, è proprio lui: “invito alla giornata di studio – 26 settembre 1996”. Il tema della mia relazione fu: “I Musei d’arte e industria oggi: che fare?”. Apro un’altra busta d’epoca: per gli atti del convegno mi richiedono max 30 cartelle di cinquanta righe l’una, comprensivo delle eventuali immagini. Consegna: max. 30 dicembre 1996. Spedii per tempo il dischetto all’ICCD, Via San Michele…. Telefonai un paio di volte a un tal dott. Borghini: mi diceva di ritardi, … “si, si faranno, non si sa ancora, … mancano i fondi, … forse saranno un po’ tagliati, una cura dimagrante, una scelta … le faremo sapere … ”. Insomma, le solite storie carcerarie nostre. Poi smisi esausto, passai ad altro. Fine pena: M.A.I.

Un momento, che idea: vado nel mio archivio computerizzato, file “1997”. Leggo, rido, dico: “bella questa lettera all’Egregio Soprintendente BAS di Roma Claudio Strinati”. Copio e incollo per voi, goderecci muratorini del MAI: “… Mi pregio accludere fotocopie del mio articolo “Una giornata al M.A.I.”, edito sulla rivista trimestrale “Artigianato, tra arte  design”, n. 25, aprile giugno 1997, (Pizzi editore, Milano), che informa i lettori del bel convegno del settembre dell’anno passato (1996) svoltosi in memoria del compianto “Museo Artistico Industriale” di Roma, al quale partecipai con una relazione sul caro estinto. Nell’ultima parte dell’articolo ho sintetizzato il Suo intervento, da me molto apprezzato, sia per il contenuto che per il modo con cui fu detto. Spero che l’articolo sia da Lei gradito.

Mi permetto, ancora, accludere fotocopia di un mio recente e corposo saggio sui musei artistici industriali (MAI), apparso sulla benemerita rivista “Faenza”, bollettino del Museo delle Ceramiche di Faenza, n. 3-6/1996.
Il titolo è: “Il museo-merce, scuole e musei di arte industriale in Italia: Bilancio e prospettive” e riporta quanto dissi ad un apposito convegno organizzato dal prof. Andrea Emiliani a Faenza il 15-16 maggio 1995, colloquio ADI – Accademia Clementina – Bologna: “Arte e/o Industria? La formazione della Kunstindustrie in Italia. Bilancio, confronti e prospettive”.
Attendo fiducioso eventuali notizie sulla pubblicazione degli atti del convegno del 26 settembre 1996 sul M.A.I romano per cui mandai per tempo, sia in copia che su dischetto computerizzato, la sbobinatura corretta e ripulita, leggermente più estesa, del mio intervento alla giornata di studio. Inoltre, di seguito al testo, apposi i documenti inediti, non esposti al convegno per tirannia di tempo.
Sono ancora in attesa, infine, del rimborso spese ed indennità per il detto convegno, ossia di Lire 135.195, per il quale restituii, debitamente firmati, i prospetti che mi aveva mandato ad aprile. Nell’attesa porgo cordiali saluti e, se ha tempo, auguro buona lettura.”
 
(Mia nota a penna: O.K: Banca d’Italia, cap. 2035, ordinativo n. 34/45 del 29-5-1997 riscosso il 28-8-1997).
 
Avanzo nel file “1997”. E’ tutto una goduria, … c’è un bel un carteggio d’epoca con la Galleria Nazionale d’Arte Antica – Palazzo Barberini – Via Quattro Fontane, 13 – 00184 ROMA.
Per esempio questa mia lettera: “Dando nuovo nerbo alla nostra collaborazione per una “industria con arte”, per cui la mia venuta a Roma mercoledì 13 novembre scorso, dopo quella di mercoledì 24 luglio 1996, -entrambi giorni fausti che mi hanno permesso di vedere (e rivedere) i “cadaverini” delle raccolte dell’ex Museo Artistico Industriale di Roma-, nel mentre vi incoraggio a proseguire i lavori ipotizzati, INVIO il promesso schema di mostra da effettuarsi per le manifestazioni culturali della XII settimana per i Beni Culturali ed Ambientali (14 – 21 aprile 1997) che ha per tema: “Luoghi del patrimonio”. Questa proposta articola meglio quanto già ipotizzato nella mia del 30. 7. 96. …”.
Vabbè, avete capito, non insisto, non infierisco … non se ne fece niente. I nostri sono i musei del MAI, so’ musei sfurtunati!!!
Besos,

Eduardo Alamaro

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.