Fuksas … il cantiere della nuvola …

Lunedì 29 Marzo
ore 16:00
Aula Magna Facoltà di Architettura Valle Giulia
via Gramsci 53
Roma

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Fuksas … il cantiere della nuvola …

  1. Davide Donati ha detto:

    fuksas modulor!
    che sfortuna essere a milano e non a roma!
    una lezione (im)perdibile!
    sarà…ma buttare via tutti quei soldi per una nuvola che nuvola non è!

  2. massimo vallotto ha detto:

    peccato vivere in un paesino del Veneto…vorrei tanto assistere all’intervento del Prof.:-)))
    …però mi posso consolare con le “nuvolette”!
    Saluti da Bassano del Grappa

  3. aldofree ha detto:

    Gentile prof.. in futuro ci renda edotti sul “suo” di intervento. Grazie

  4. giancarlo galassi ha detto:

    E parliamone come se fosse solo entertainment.

    Cosa posso dire io che non smetto di ispirarmi alle inquadrature fisse di Ozu o ai piani sequenza di 15 minuti e passa di Tarkovskij a chi si vanta di dovere tutto al montaggio alla Hitchcock.

    «L’avete letta tutti vero l’intervista di Truffaut a Hitchcock ragazzi?! E’ lì che viene spiegato il superamento dell’inquadratura fissa e dei piani sequenza!»

    Sì. L’abbiamo letta. E allora?

    Ma perchè ascoltando la lezione di questo alchemenide alla Frank Miller non riuscivo a togliermi dalla testa Carver: “Niente trucchi da quattro soldi!” “Niente trucchi da quattro soldi!”

    Brillare nel buio degli occhietti rossi di decine di foto da telefonino.

    Ed era tutto vero. Tutto vero.

    Vero come la finzione.

  5. sergio43 ha detto:

    Non conoscevo l’episodio della rissa tra il gentiluomo nero e l’anonimo e generoso avventore. Riporto soltanto una chiacchierata tra me e un mio parente svoltasi a Pescara. Dovendo tornare a Roma per votare, ho allungato il viaggio di qualche chilometro per vedere il Ponte del Mare, il ponte ciclo-pedonale strallato che, superando la foce del fiume unisce adesso le due sponde del porto canale della città abruzzese. Il mio parente mi aspettava al porto e poi siamo andati a farci una frittura di pesce. Questo mio parente é stato un alto dirigente all’Aquila. Uomo di sinistra di specchiatissima onestà e capacità professionale, dopo il terremoto ha dovuto incontrare per la sua carica istituzionale la classe dirigente accorsa nel capoluogo. Ha incontrato il Presidente, raccontandomi con una non tanto sottintesa malizia della sua sovradimensionata carica istrionica. Poi e soprattutto ha dovuto incontrare e collaborare e trattare con Bertolaso del quale invece mi ha raccontato senza infingimenti le capacità, il senso del dovere e del sacrificio. Solo chi ha collaborato e ne ha fatto un’esperienza diretta ha il diritto di giudicare il Commissario, non un trombone che del fatto evidentemente conosce soltanto i gossip della stampa interessata e di altrettanto interessate consorterie, lo stesso trombone che ci ha promesso che la sua “Nuvola” é programmaticamente progettatta per avere una fine assicurata per un prossimo futuro, alla faccia dei milioni che adesso dobbiamo pagare per il suo “cumulonembo”. Altro che i milioni di cui stanno indagandondo le Procure! Di queste indagini finora conosciamo solo fatti privati: che Bertolaso, come tutti, aveva bisogno di massaggi alla schiena, che altri volevano “gnocche” di bell’aspetto, che un altro voleva cantori dalle voci bianche, miserie insomma che ti aspetteresti di leggere nei giornali che trovi dal barbiere e non da valentuosi organi di stampa che, per vendersi, allargano le rotative come altre allargano altri arti.

  6. K.83 ha detto:

    vorrei aggiungere il mio parare alla discussione..
    anch’io ho avuto la fortuna di lavorare a L’Aquila per i mesi successivi al terremoto,a stretto contatto con gli eroi della protezione civile,collaborando con i vertici più alti..tutti sanno dell’impegno profuso da bertolaso,è un dato di fatto..ma vi ricordo che bertolaso percepisce un cospicuo stipendio(come tutti i membri della protezione civile nazionale che non sono volontari)e che non era certo lui ad alzare tende sotto la gelida pioggia battente di aprile.
    ricordo altresì che intercettazioni alla mano emerge qualcosa di più di semplici massaggi,ma vere e proprie mazzette e rapporti molto stretti tra imprenditori e bertolaso che dispone di poteri illimitati e soprattutto insindacabili da parte della corte dei conti.
    ricordo ad esempio lo scorso anno,nei giorni della piena del tevere,il signor bertolaso tuonare giustamente contro coloro che non avevano adeguatamente ancorato i loro barconi causandone la deriva..eppure negli stessi giorni si costruivano piscine,con deroghe di protezione civile per grandi eventi,in deroga dello stesso piano regolatore,nei terreni soggetti a vincolo ambientale e individuati come cassa di espansione del fiume.
    bertolaso ha fatto molte cose buone nella sua carriera,ne siamo certi,sicuramente dobbiamo a lui molto ma questo non può cancellare i suoi errori.
    è pensiero comune in questo paese che l’onestà è secondaria alle capacità di una persona,penso invece che l’onesta debba essere la prima delle virtù.

  7. Antonio C. ha detto:

    Che il casco argenteo sia un dono personalizzato offerto (lanciato) dalla Protezione Civile?

  8. manuela Marchesi ha detto:

    Il guaio non è tanto Fuksas in sé, ma chi gli dà gli incarichi, ovvero chi ha della contemporaneità una concezione ancorata ancora “moderna” , insieme a un modello di sviluppo urbano che non tiene conto dell’ambiente.
    E poi quanto è farlocca la pensata di avvolgere gli edifici con la pellicola trasparente da cucina ! Altrimenti manca la firma…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.