E’ tutto in regola …

Danilo Nuccetelli: …

“Angelo Balducci e la banda della maglietta potevano essere fermati già sei anni fa al tempo della costruzione della mitica Buvette della Biblioteca del Senato.Con lo scudo spaziale di un decreto di secretazione firmato da Giovanni Spadolini, passato da dieci anni a vita migliore, si realizzava sul tetto del Palazzo della Minerva, accanto alla cupola del Pantheon, un accrocco di vetro, rame, ferro, cemento e cazzi vari, destinato a offrire pranzi, ricevimenti e salemelecchi ai Senatori che avessero avuto il coraggio di cimentarsi anche solo per finta con qualche tomo della biblioteca ospitata nello stabile.Direttore dei lavori, progettista, supervisore, superman, l’allora Provveditore alle Opere Pubbliche del Lazio Balducci Angelo. Pagatore e firmatario del decreto di secretazione in nome e per conto del defunto Spadolini, l’allora e per sempre Segretario Generale del Senato Antonio Malaschini. Autorizzazione della Soprintendenza a firma della di lui moglie Elvira Caiano,compentente per un altro settore della Città ma stretta collaboratrice del Sovrintendente, Superintendente Martines.Impresa appaltatrice: se non era Anemone padre era qualcuno del giro di Fiano Romano che per decenni ha avuto il monopolio dei lavori secretati.Uscite le foto dell’”opera” sui giornali, Balducci dichiara, come adesso agli inquirenti di Firenze,”E’ tutto in regola”. Il Senatore Cutrufo, un nome, una garanzia, sceglie il pensiero alato: “E’ un opera meravigliosa”. Il Sindaco di Roma Veltroni Walter, coerente con la sua cifra letteraria, casca dalle nuvole.Il Presidente del Senato Marcello Pera prima gioca la carta del nascondino:”Non ne sapevo nulla”.Quando poi gli si mostra una monografia costata centomila euri centomila a sua prefazione con i rendering della Buvette che avrebbe dovuto spaziare su quello che resta di Roma, elegantemente ordina: “Sia smontata la Buvette e se ne faccia un padiglione giochi per i bambini leucemici dell’Istituto di Ematologia di via Benevento”.Costo dell’operazione: una milionata di euri per fare e un altra per disfare, sempre in regime di secretazione e sempre con la direzine del servitore dello Stato Balducci. Altri esiti: il fotogenico Ministro dei Beni Culturali e Ambientali, Rutelli Francesco, promuove Balducci direttore megagalattico, il Sindaco Veltroni si prende una sua stretta, strettissima, collaboratrice come capo del dipartimento Lavori Pubblici del Comune, il Capo della Protezione Civile Bertolaso, memore dei fasti dell’Agenzia del Giubileo del 2000, alle cui glorie tutti e due contribuirono lo nomina subcommissario di tutto il subcommissariabile.Malaschini è al suo posto, la mogliera pure, Craxi è stato santificato dalla Residenza dei Papi, Papi impazza, un pezzo della Buvette ancora si misura con la bellezza della cupola del Pantheon e la nave va.Dicono” D.N.

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

2 risposte a E’ tutto in regola …

  1. isabella guarini ha detto:

    Figuri che vengono da lontano!

  2. sono totalmente d’accordo con giorgio muratore,aggiungo,riguardo arezzo,quanto segue:abito a grosseto(citta’ a pianta stellare con fortissime analogie con arezzo)ritengo che farsi un giro a vedere come e’ stato risolto il problema ,per certi aspetti analogo,qui a grosseto,(mi riferisco alle rampe di accesso alla fortezza)sarebbe stato per lo meno illuminante per i progettisti,d’altra parte l’integrazione del vecchio con il nuovo e’uno dei problemi in cui si dibattono da tempo immemorabile i “restauratori”,ma troppe pippe mentali nuocciono alla”bonta’”dell’intervento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.