Architettura … riforme … modeste proposte …

Francesco Dal Co, sul prossimo numero di Casabella, si rivolge al ministro Gelmini con una “lettera aperta” sul tema dell’ultima riforma universitaria …
le posizioni espresse sullo stato comatoso del sistema universitario e, in particolare, delle facoltà di Architettura sono largamente condivisibili, … ma in evidente controtendenza con la più diffusa situazione attuale … dominata da un irresponsabile stato di incoscienza collettiva alimentata, sia dai singoli appetiti che dalle più diverse gelosie corporative e disciplinari, …
stralciamo dalla lettera alcuni brevi passi sui quali ci troviamo pienamente d’accordo con Francesco: …

“ … in Italia sono in funzione 25 Facoltà di Architettura e più di 200 Corsi di Laurea, le cui denominazioni rendono ancor più eloquenti, se possibile, queste cifre. Dati simili dimostrano che tutte le “riforme” adottate per l’Università italiana negli ultimi decenni ne hanno aggravato la bulimia corporativa, ulteriormente stimolata da un fattore esogeno quale l’esplosione degli appetiti localistici, a loro volta favoriti dall’acquiescenza dimostrata dalle Pubbliche Amministrazioni nei confronti delle aspirazioni, quasi sempre scarsamente motivate, delle più diverse comunità ad ospitare sedi universitarie.

Ciò ha prodotto la dispersione delle risorse, lo scadimento della qualità del personale docente, la crescita del precariato e ha drasticamente ridotto la propensione alla mobilità della parte più giovane della popolazione italiana. Questa situazione si regge su un presupposto che nessuna “riforma” è riuscita ad affrontare (e ora se ne ha ancora una conferma), ovvero sul fatto che in Italia, a differenza di quanto accade in molti Paesi, alla Laurea è riconosciuto un valore legale, peraltro “indiretto”, considerato il presupposto per accedere alle professioni o ai concorsi pubblici. Poiché i titoli rilasciati dalle diverse Università hanno tutti il medesimo valore, ne deriva che la Laurea è ormai una indifferenziata “erogazione” che non certifica il buon esito di un percorso formativo e non garantisce una efficace selezione …

… sarebbe opportuno abolire le procedure concorsuali sin qui seguite e quelle da Lei volute per il reclutamento degli insegnanti, senza prestare molta attenzione anche alle indicazioni recentemente formulate dal CUN che sembrerebbero suggerire l’opportunità di adottare parametri meramente quantitativi per la valutazione della produttività scientifica e pertanto dell’autorevolezza accademica dei futuri docenti. In sostituzione di queste procedure si potrebbe ripristinare l’istituto della Libera Docenza …

A tutto ciò si dovrebbero accompagnare provvedimenti volti a ridurre il numero delle sedi universitarie e a stimolarne la specializzazione …

Infine, andrebbe radicalmente modificato l’assetto dei curricula formativi …”
F. D. C.

P.S.
Per quanto riguarda gli sprechi a La Sapienza di Roma …
si potrebbe, intanto, cominciare eliminando i doppioni …
e, magari, “riunificando” le due facoltà di Architettura …

ma … quante “poltrone” … si perderebbero? …

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Architettura … riforme … modeste proposte …

  1. Pilia Emmanuele ha detto:

    Quante poltrone? Tante. Ma sarebbero dei personaggi più meritatevoli, o dei figli dei figli? Interessante il fatto che solo ora Dal Co esca allo scoperto, ed interessante anche il fatto che sia l’unico, o quasi, che su una rivista di settore di tale importanza abbia avuto la coerenza di pubblicare tale lettera. Molto bene, per tenere ancora l’attenzione su questa nota. Perchè mi pare che in tanti ci siamo dimenticati che il decreto sia passato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.