Leggerezza del project financing…

La Gazzetta del Pollaio titola a tutta pagina:

“Roma – Una galleria per i Musei Vaticani. E in piazza Risorgimento un ingresso-monumento come al Louvre” (La Repubblica del 05.01.2006)

“Nel ventre della Roma antica quasi un chilometro di negozi. Un concorso di architetti, contatti con la Santa sede in fase avanzata L’opera realizzata in project financing alleggerirà file e attese, presto sondaggi tecnici, un ingresso monumentale che si inabissa nel ventre della Roma papalina per condurre – attraverso un camminamento sotterraneo – a quella fabbrica di storia e bellezza che sono i Musei Vaticani, il sito culturale più amato del Paese: tre milioni e mezzo di biglietti staccati nell’ultimo anno e record italiano di visitatori. Meno di un chilometro di negozi, caffè e librerie da godere e guardare prima di raggiungere la maestosità della Sistina. Grande opera che profuma di business – ché anche i monumenti possono rendere un bel po’ di soldi a patto di saperli sfruttare bene – verrà realizzata da uno dei più illustri progettisti del mondo: vincitore del concorso internazionale di architettura bandito dal Campidoglio entro la prossima estate. I contatti con la Santa Sede sono già in fase molto avanzata, i sondaggi archeologici dovrebbero cominciare a giorni.

Un graffio di contemporaneità sulle antiche vestigia, l’ennesimo in una città che non vuole restar ferma al passato: vantando le visionarie proiezioni di Zaha Hadid (Maxxi), Renzo Piano (Auditorium), Richard Meyer (chiesa di Tor Tre Teste e Ara Pacis), Odille Decq (Macro), Portoghesi (Moschea). Un intervento importante che probabilmente farà storcere il naso ai puristi …

Infine, particolare da non trascurare: la nuova opera sarà a costo zero per l’amministrazione di Roma.

L’arcano si chiama project financing …

Un unico itinerario, diretto e protetto, al Giudizio Universale.”

No comment …

Rino Tacchino, leggero come un cherubino, batte felice le ali.

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Leggerezza del project financing…

  1. claudio marsilio ha detto:

    Dopo la meravigliosa prova dell’Ara Pagip, siamo in attesa della prossima chicca dell’Amministrazione a costo zero (nel senso che non pagano mai!). Per il resto, mi aggrego al “no comment”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.