IL PESCE PUZZA DALLA TESTA …

Schermata 2014-05-10 a 10.16.17 Schermata 2014-05-10 a 10.16.38 Schermata 2014-05-10 a 10.17.30 Schermata 2014-05-10 a 10.17.55

Questa voce è stata pubblicata in Architettura, Archiwatch Archivio. Contrassegna il permalink.

4 risposte a IL PESCE PUZZA DALLA TESTA …

  1. Fotios Katsaros ha detto:

    Sono piu d` accordo con George Orgwell, il quale dice che: Se un popolo elegge ladri, corrotti, e,c,c non e` vittima! Ma complice.

  2. Sergio 43 ha detto:

    Dice: “Il concorsone voluto dalla Gelmini è un flop”. Prima il sistema era nepotistico, familistico. Allora dicono tutti: “riformare necesse est”, come adesso tutti dicono: “riformare necesse ovest”. La Gelmini si trova a fare il Ministro. Non lei, povera cocca, che, anche se donna intelligente, vuole soltanto abbandonare, secondo un programma vincitore di elezioni, un sistema vergognoso, ma il meglio di commissioni su commissioni, commissari su commissari, preparano la ricetta di un grande, unico piatto pieno di leccornie capate una per una, dopo attento (sic!) esame. Da quel grande piatto, mani che dovrebbero essere attente e sagge sceglieranno il meglio del meglio secondo i loro gusti ed esigenze per apparecchiare una tavola degna dei giovani ospiti che aspettano di essere invitati. Ma il piatto, che appare splendido, è invece avvelenato come la mela di Biancaneve perché, non maghi della cucina, ma gli stessi inamovibili, immarcescibili streghe e stregoni hanno ammanicato la triste sorpresa. Si alza il coperchio e un fetore di vecchio e stantio si diffonde nell’aere.
    Adesso la Giannini che fa rima con Gelmini, anche lei donna intelligente e più accorta per la sua conoscenza dell’ambiente, vuole cambiare secondo il nuovo programma vincitore di elezioni….aspetta! no!…questo non l’ha votato nessuno ma la cosa oramai in Italia è ininfluente, decide…che decide? Ah, sì!…. che ognuno scelga per conto suo il meglio che il mercato globale offre. Bello!, mi dico. Gli sceglitori sceglieranno in giro per il mondo il meglio del meglio, come avviene nelle più prestigiose Università mondiali, che sono prestigiose proprio perché non stanno a guardare troppo il passaporto ma il cervello. Alt! Che ti sei messo in testa? Che hai capito? Il mercato è sempre il più domestico e addomesticabile mercato di Campo de’ Fiori altrimenti sai che casino armeranno gli stessi immarcescibili e inamovibili streghe e stregoni. Insomma, lo vuoi capire che il pesce non puzza dalla testa ma dal bancone su cui è messo in esposizione?

  3. Pingback: GIANNINI FA RIMA CON GELMINI? … | Archiwatch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...