ZEN … “UNA GEOMETRIA ANTI-UMANA” …

Nikos Salìngaros commented on ANVEDI CHE FICO ‘STO DISEGNO …

“Gentile Maria Stella,
“La ‘politica’ non abbia mai voluto completare lo Zen”… ma qui non c’è il problema. La geometria del progetto è già anti-umana dall’inizio. Dunque, completato o non, secondo l’architetto, o secondo un disegno astratto non fa nessuna differenza. Un disegno che comincia con le prime linee non pensati per adattare agli movimenti della gente, né alla psicologia umana, non potrebbe mai essere un successo.
Lo stesso vale con il mostruoso Corviale, che non è un progetto «valido» ma piuttosto tossico agli suoi abitanti. La manutenzione (o in questi due casi, l’impossibilità di essa) segue l’amore della gente per la geometria del costruito, e qui troviamo piuttosto l’odio. La geometria è sbagliata, inumana. La gente paga per i sogni poco realistiche degli architetti, sogni della città ideale che in pratica diventa la città morta.
Saluti cordiali,
Nikos

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Una risposta a ZEN … “UNA GEOMETRIA ANTI-UMANA” …

  1. valerio ha detto:

    Avere o no i servizi, realizzare un intervento così come è stato progettato ed approvato, mantenerlo non è, gentile professor Salingaros, proprio la stessa cosa. Ho visto il video su Monteruscello ed anche lì nessuna manutenzione, spazi mai terminati, servizi essenziali dimenticati… Eppure i giovani intervistati dicono che lì vogliono restare. Se le forme di resitenza urbana ( il riconoscersi in un luogo è tale) venissero incoraggiate ( di questo parla oggi Pullara sul Cds a proposito del “tossico” Corviale e spero che possa rintracciare in rete il pezzo) e non osteggiate, forse avremmo meno parti di città morte. La gente ( è un termine che le confesso non mi piace; prefersisco pensare ad uomini e donne in carne ed ossa con i loro problemi e i loro desideri) non paga per i sogni poco realistici degli architetti paga per dispositivi economicie e finaziari che puntano alla distruzione delle nostre vite. Realisticamente Maria Stella, a propsoito dello Zen,
    diceva che i progettisti sono parte del problema non il problema. Ringraziandola per la sua attenzione ai nostri problemi la saluto cordialmente. V.s.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.