Italia “in vendita” e … poteri forti “al mercato” …

E’ con una certa inquietudine che leggiamo su “DemanioRE-resizing the real estate world”, organo dell’Agenzia che: “nata in attuazione del decreto legislativo n. 300 del 1999 e trasformata in ente pubblico economico nel 2004,  ha il compito istituzionale di amministrare i beni immobili dello Stato razionalizzandone e valorizzandone l’uso, anche attraverso la loro gestione economica.
In una rinnovata visione interpretativa
…”
Una serie di notizie come:
Roma, nuovi poteri per Comune e Provincia:
Piu’ poteri e riconoscimento del ruolo della Capitale e mantenimento della Provincia di Roma. Sono i due punti fermi che si delineano dopo l’approvazione da parte del Governo del nuovo Codice delle autonomie locali. Un disegno di legge delega che andra’ all’esame del Parlamento e che prevede all’art.5 norme su Roma Capitale, che il Governo e’ delegato a disciplinare entro due anni dall’entrata in vigore della legge. Un iter che si innesta su un dibattito ormai quasi ventennale sul ruolo della Capitale, la citta’ e l’area metropolitana, e sul destino della provincia di Roma. Il provvedimento mette nero su bianco i criteri a cui il Governo dovra’ attenersi per il ruolo di Roma Capitale: dall’assicurazione delle ”risorse necessarie” fino alla previsione di un potere regolamentare in deroga a specifiche disposizioni legislative in materia di urbanistica, edilizia pubblica e privata, trasporti e mobilita’, servizi sociali. Ed anche la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale. ”Il Sindaco di Roma – spiega l’articolo 5 – sara’ membro di diritto della Conferenza Stato-Citta’ ed autonomie locali e della Conferenza Unificata” e partecipera’, senza diritto di voto, alle sedute della Conferenza Stato-Regioni. Sara’ inoltre, membro di diritto della Conferenza delle Autonomie territoriali, quando verra’ istituita”. L’articolo 5 prevede anche l’ampliamento dei poteri della Provincia di Roma, che diventera’ interlocutore del Comune di Roma, per il governo dell’area esterna alla Capitale. Il punto di convergenza e armonizzazione delle diverse competenze sara’ la sede di raccordo istituzionale tra Roma Capitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Lazio e la Provincia di Roma.
Secondo il dibattito che si va delineando a Roma non si arrivera’ ad istituire una ”Citta’ metropolitana”, perche’ la capitale gode di un regime particolare. Resteranno sia il Comune che la Provincia di Roma, ognuno con i suoi confini. A differenza di Milano o di Napoli, il territorio dell’attuale provincia di Roma non e’ omogeneo, non presentando grossi centri urbani strettamente connessi al capoluogo. Al contrario ha un territorio vasto, diversificato e anche montuoso che va da Ienne a Tolfa, fino al mare di Civitavecchia. Anche pensando ad una ”Citta’ metropolitana” piu’ vasta del Comune di Roma, ma non coincidente con l’attuale provincia, resterebbe il problema di come amministrare la parte restante. L’esempio e’ quello di Subiaco che resta fuori dalla ”Citta’ metropolitana”. Siccome la ”Citta’ metropolitana” non puo’ coesistere con la Provincia, la soluzione che si profila e’ quindi quella di mantenere la Provincia che ha dimostrato, anche a giudizio di Veltroni e Gasbarra, di essere idonea a governare la cosidetta ”area vasta”. Un territorio provinciale di oltre 5mila chilometri che comprende 120 comuni piu’ la Capitale. La provincia di Roma, che ha da poco compiuto 136 anni, svolge inoltre un ruolo di raccordo e pianificazione per rispondere alle esigenze e ai bisogni dei suoi 3 milioni e 700mila cittadini. Sicurezza stradale, formazione professionale, politiche per l’occupazione, sono alcuni dei settori di competenza dell’istituzione che ha sede a Palazzo Valentini. A queste si aggiungono: la difesa del suolo, le garanzie agroalimentari, l’edilizia scolastica, l’urbanistica territoriale ed infine, la mobilita’.”

Un vero “pasticcio” … metropolitano … che si accompagna bene col Frascati …
Oppure:
Roma, nuovi centri commerciali per 150mila metri quadri:
Nuovi centri commerciali, per un totale di 147.367 metri quadri, verranno realizzati prossimamente a Roma. Luoghi questi, dove sara’ possibile fare shopping e organizzarsi il tempo libero, magari pranzando, andando al centro benessere, vedendo un bel film. Le dimensioni delle nuove strutture sono, un po’ ovunque, quelle di veri e propri giganti del settore. A Lunghezza (apertura a marzo) sono, ad esempio previsti 61 punti vendita al dettaglio e 180 negozi di ‘vicinato’, mentre alla Bufalotta (apertura in programma prima dell’estate) i negozi di vicinato sono 190, oltre a 87mila metri quadri di vendita al dettaglio, a sale cinematografiche, a piscine e palestre. Nel dettaglio, ad avere ottenuto il via libera dalla conferenza dei servizi (tra il 2003 e il 2006) sono, solo a Roma, e solo nel settore non alimentare, quattro grandi strutture: tre sulla via Prenestina, rispettivamente di 13.820, 2.510 e 10mila metri quadrati, ed una a Casal del Marmo. Nel settore misto, alimentare e non alimentare, sono ugualmente quattro i nuovi monumenti inneggianti allo shopping e sorgeranno: sulla via Cristoforo Colombo, della dimensione di 38.500 metri quadrati; in via Baccini, per 13.398 metri quadrati; a Lunghezza, sulla direttrice Roma-l’Aquila, per ben 60.914 metri quadrati; e a Casal del Marmo, su altri 5mila metri quadrati. Attualmente, la consistenza delle grandi strutture di vendita a Roma copre una superficie di oltre mezzo milione di metri quadrati, per un totale di 65 esercizi. Un’estensione notevole, se si considera che nel resto della Regione, la superficie occupata e’ di 468.596 metri quadrati, per un totale di 76 esercizi.”

E anche, naturalmente:
Real Estate, un 2007 ricco di eventi:
Il Real Estate e’ un settore che continua a dar prova di ottima salute, non solo per il buon andamento del comparto delle costruzioni, ma anche per le innumerevoli iniziative internazionali legate al settore. Un 2007 che si preannuncia ricco di appuntamenti importanti. Mostre, saloni, rassegne e convegni si susseguiranno, infatti, in tutto il mondo, proponendo all’attenzione del grande pubblico le varie novita’ del settore: dall’architettura, allo sviluppo urbano; dall’utilizzo del territorio ai nuovi materiali. Si inizia in primavera con la piu’ grande fiera internazionale del Real Estate: il Mipim, giunto ormai alla sua diciottesima edizione. L’appuntamento si terra’ dal 13 al 16 marzo al Palais des Festivals di Cannes. Alla 4 giorni di Cannes saranno presenti, come ogni anno, urban decision-makers, politici, investitori del settore immobiliare ed del mondo della finanza mondiale, per vedere in anteprima piani urbanistici, progetti di sviluppo e programmi di valorizzazione territoriale dei 5 continenti. Nella scorsa edizione Mipim ha registrato numeri da record: una superficie espositiva di 21.000 metri quadri, 450 stand, oltre 4.000 investitori, 2.200 societa’ espositrici provenienti da 74 diversi Paesi e 21.415 partecipanti. Previsioni ancora piu’ ottimistiche si registrano per la nuova edizione: su un area espositiva di 24.000 metri quadri si attendono oltre 24.000 partecipanti. Sono, infatti, sempre di piu’ le societa’ che scelgono questo palcoscenico come ribalta internazionale; in particolare quest anno si segnala una forte presenza di developers ed investitori dei Paesi dell Europa Centro-Orientale e un incremento di espositori provenienti da Singapore, dal Messico, dall India e dal Brasile, oltre che da tutto il Medio Oriente. Dubai, ormai presenza fissa negli ultimi anni, esporra’ i progetti immobiliari piu’ ambiziosi, come il Downtown Burj (del Gruppo Emaar) che con i suoi 700 metri e 160 piani sara’ il grattacielo piu’ alto al mondo. In crescita anche la presenza italiana, sia nel privato che nel pubblico, con una crescente propensione alle forme di partnership.
Altra importante piattaforma internazionale del settore si preannuncia Cityscape Abu Dhabi, dall 8 al 10 maggio nel polo fieristico dell emirato arabo. Nata sulla scia di Cityscape Dubai 2006, uno dei piu’ grandi eventi mondiali del settore immobiliare, la nuova fiera di Abu Dhabi, spera di attrarre oltre 200 espositori da 50 paesi, per un totale di 25.000 metri quadri di spazio espositivo. ”L 80% dello spazio espositivo e’ gia’ stato venduto ha dichiarato Mark Goodchild, project manager di Cityscape Abu Dhabi mostrando l interesse internazionale per questo nuovo evento del real estate. Negli anni scorsi oltre 270 miliardi di dollari sono stati investiti nel settore delle costruzioni di Abu Dhabi, mettendo in evidenza la vitalita’ di un mercato immobiliare che ha ancora ampie potenzialita’ di sviluppo”. Ma gli appuntamenti del settore non si esauriscono qui. Con l’obiettivo di sviluppare il settore del Real Estate tra imprenditori occidentali e investitori dell’Europa centro-orientale, si svolgera’ al Marriott Hotel di Varsavia dal 17 al 19 aprile 2007 il Central Europe Meeting Point. Il convegno e’ preceduto dal successo della precedente edizione – la prima – che ha visto la partecipazione di circa 600 operatori del settore e di oltre 300 compagnie. A Lisbona, invece, si svolgera’ dall’8 all’11 maggio, l’IFHP Spring Conference, che si incentrera’ sull’utilizzo del territorio multifunzionale ed intensivo. Nel corso dell’evento si terranno anche due workshop per giovani, professonisti ed accademici sui temi degli insediamenti urbani in prossimita’ dell’acqua e sullo sviluppo sostenibile dele realta’ urbane.”

Poteri forti al mercato, dovunque e comunque, …

DemanioRE-resizing the real estate world” è un sito tutto da visitare …
pieno di sorprese e di suggestioni …
il buosenso e la fantasia, talvolta, hanno un limite …
gli affari e la politica … invece …

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.