Salvatore Settis, Licenza politica di demolire tutto

La nuova frontiera della tutela sta per essere fissata, e la neo-regola sarà questa: se volete distruggere un edificio vincolato, fate pure i vostri comodi, purché ne ricostruiate da qualche parte un pezzettino. Così, tanto per gradire. Questo è quanto sta per accadere all’ippodromo di Tor di Valle.

stadio_della_roma_non_si_fa

https://emergenzacultura.org/2017/12/06/salvatore-settis-licenza-politica-di-demolire-tutto/

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salvatore Settis, Licenza politica di demolire tutto

  1. Maurizio Gabrielli ha detto:

    Un’impresa disperata, in un mondo di disperati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...