modesta proposta … a margine della Grande Festa …

Picture 2

ancora un giusto riconoscimento … al Renzo nazionale …

Picture 3

straordinaria affluenza di pubblico … anche le scolaresche … trascinate alla grande kermesse dopolavoristica … alla periferia dell’impero …

Picture 4

comunque … manteniamo le distanze …

Picture 5

magari … poteva essere una buona occasione per valorizzare e togliere dalla monnezza i bei bronzi di Cataldi che Piacentini aveva messo sullo Stadio e che peraltro avevano fatto da sfondo alla scena finale di “Ladri di biciclette” … visto che si parla tanto di cinema … e che stavano e stanno ancora … proprio lì davanti …

Picture 6

ma … sarà per un’altra volta …

Picture 7

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Una risposta a modesta proposta … a margine della Grande Festa …

  1. pasquale cerullo ha detto:

    Mi accodo con un’altra proposta che ben si può legare alla manifestazione appena terminata, per recuperare alla città e aprire alla fruizione uno spazio perso, e utilizzarlo per qualcosa di più consono rispetto a quello che è ora: gli orti d’Alibert. Il progetto fu ideato dal conte d’Alibert, 1670 circa. Il conte d’Alibert fu un antesignano dello spettacolo a Roma, fece costruire il primo teatro musicale della città in Tor di Nona (successiv. Teatro Apollo, che appena passò al Comune fu demolito-1888-!). Sulla scia di questa passione il conte, per il suo casino,disegnò una sorta di teatro all’aperto, in cui la platea era costituita dal bel giardino che si prolungava verso il Lungotevere. Due scale simmetriche, con una vasca trilobata al centro, portavano al ‘palcoscenico’ superiore. Chiudeva la scena verso il Gianicolo un edificio di figura, vero e proprio sfondo teatrale con una fontana in grotta a ravvivare la spettacolarità della costruzione. A dimostrazione dell’utilità effimera dell’edificio testimoniano le sue dimensioni: un corpo centrale profondo circa due metri, dico due, una sorta di corridoio luminoso che congiunge i due corpi estremi di quattro metri di profondità; di questi uno è occupato dalla scala. Per cui lo spazio fruibile è veramente irrisorio.
    Il giardino agli anni Ottanta e Novanta era occupato dalla serra di un fioraio, ma presentava ancora delle tracce e una fontana circolare di epoca tarda. Da poco tempo l’edificio è stato restaurato. Essendo un unicum col giardino, si poteva pensare di recuperare anche quest’ultimo, invece…è diventato un CAMPO DI CALCETTO, aah. Ed è sparita anche la fontana circolare, che era posta quasi nell’attuale centro campo. E persa anche la traccia del disegno che almeno la serra, nel suo scempio, aveva in parte preservata. Completano questa ‘indispensabile’ struttura sportiva gli spogliatoi, corpi bassi ai quali si accede da via degli Orti d’Alibert. La nota dolente è che il complesso non è del Comune, almeno credo, forse è della Chiesa, afferente l’attiguo oratorio Paolo VI. Ciò non toglie che si potrebbero raggiungere delle intese e spostare il campetto in un luogo più ‘in-utile’. Perché è veramente cosa strana scendere delle rampe barocche che abbracciano una graziosa fontana per trovarsi …a ridosso della porta di un campetto di calcio!
    Per cui giardino, seguendo per quello che è possibile il disegno originale, il palco già c’è, per spettacoli teatrali, per proiezioni all’aperto, e farne uso anche per la Festa del cinema utilizzando tensostrutture asportabili. Un luogo simbolico come questo che rimanda alla tradizione della rappresentazione scenica a Roma non dovrebbe essere trascurato dagli organizzatori della Festa del cinema, una vera fusione tra cultura e spettacolo. Se è veramente un bene ecclesiastico si potrebbe pensare una manifestazione correlata del Vaticano sempre in tema di cinema.
    Certo che questa mia non avrà nessun esito pratico, ma una gentile e paziente lettura in questo lungimirante blog, non saranno comunque parole al vento.

    pc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.