sironi 1927

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

“SACRALITA’ DELL’ARCHITETTURA” …

1619485_283938265091301_895012939_n

Andrea Di Martino su: Se fumarono a Zazà …

“le ciminiere sono sempre belle perchè ci ricordano che una torre non è necessariamente un sibolo di potere laico e/o religioso. Fanno parte della sacralità dell’architettura in quanto tale”

https://www.facebook.com/277076915777436/photos/a.283937208424740.1073741832.277076915777436/283938265091301/?type=3&theater

http://archiwatch.it/2014/11/24/se-fumarono-a-zaza/?replytocom=26139 – respond

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

il pizzettaro nero

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

MAXXIDISDETTA!!! …

Schermata 2014-11-26 a 20.05.28

bacheca avvisi studenti – ROMA TRE Facolta’ di Architettura

 Incontri internazionali di architettura – Crediti formativi (CFP …

Schermata 2014-11-26 a 19.55.32Schermata 2014-11-26 a 19.55.55

Schermata 2014-11-26 a 20.13.30

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

PIZZA MERO ...

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

‘O munaciello di Fuffas … fermata Duomo di Metronapoli …

[NAPOLI - 9]  CAMPANIA/PROVINCIA/02 ... 04/10/12

Da Eduardo Alamaro: …

“Cari muratorini de Roma,
se siete tipi metropolitani, se amate (o vi incuriosisce) Napoli, le stazioni dell’arte, le città fenomenali, le archistar, il Maxxi, Fuxsas, il Vesuvio, le leggende, le parcelle, le paparelle e le sfogliatelle delle artistar, ecc. ecc. … vi segnalo l’incontro “fermata Duomo metropolitana di Napoli” che si terrà al Maxxi domani, giovedì 27.
Un anticipo Mini del Maxxi si è svolto la settimana scorsa al benemerito “Blu di Prussia” di via Filangieri a Napoli. Occasione preziosa perché di quanto succede sotto Napoli metropolitana si sa poco o nulla. Meno siamo, meglio stiamo. Meno sanno, meglio è, sembra essere il motivo guida della talpa metronapoli che scava, e scava e scava …
Se si va su Wikipedia sta scritto: “Progettata dall’architetto Massimiliano Fuksas, la stazione Duomo servirà le zone di piazza del Mercato, via Marina, il Rettifilo, nonché il Museo Gaetano Filangieri, il Duomo ed il Palazzo Arcivescovile.”
E poi: “Lo scavo archeologico ha riportato alla luce un tempio romano risalente al I secolo d.C., un porticato Ellenistico di età Flavia e una pista da corsa del ginnasio. L’intervento risulta fortemente influenzato dall’eccezionale ritrovamento riproponendolo così come esso si è presentato agli occhi degli archeologi, visibile dall’esterno, visitabile all’interno della Stazione. Un atipico parco archeologico in cui il sistema dei ritrovamenti sarà restituito con un’anastilosi di colonne (finora due) e altri resti in posizione di crollo.”
Emergerà così il tempio di Augusto, che attualmente sta collocato a meno sei metri sotto il livello stradale e che (ultimato lo scavo, adesso stanno a metà), sarà alzato di un paio di metri e sarà poi coperto e protetto da una struttura di cemento e acciaio a uovo, alta nel punto massimo sei metri.
Essa, dalle notevoli dimensioni iniziali, è stata infatti man mano ridimensionata a più ragionevoli dimensioni, finendo per diventare “una cacchetta”, per dirla come, nel dibattito al “Blu di Prussia”, l’ha fotografata con sarcasmo l’architetto Francesco Bruno. E dato che, per singolar combinazione, il tempio di Augusto emergerà dal ventre di Napoli proprio al centro della regolare piazza dei “Quattro Palazzi”, la cacchetta di Fuffas in vetro e acciaio, costingerà il Rettifilo del Risanamento fine ‘800 a negare l’antico asse viario che presenterà così ampia curvatura.
Ciò a conferma che a Napoli le cose devono sempre andare storte .. e quando c’è qualcosa di retto e netto si deve storzellare (e stronzellare) a forza perché emerge sempre qualche scartiello di munaciello dal passato remotissimo.
“E’ bello, è una sorpresa nel percorso” ha chiosato l’ingegner Antonello de Risi, che ha presentato il tracciato con curva del Munaciello di Augusto. “La curvatura sottolinierà la sorpresa”, … la sorpresa che sta nell’uovo di Pasqua di Fuffas.
Ultimo, soldi: quanto costa questa sorpresa?
“Si può sapere quant’è la parcella di Fuksas?” ha chiesto infatti il rappresentante local di “Italia Nostra” al de Risi. Risposta: “Non saprei dire, domandatelo direttamente a lui, a Roma, il 27, al Maxxi: è previsto il dibattito”.
Saluti,”

Eldorado

Schermata 2014-11-26 a 18.52.12

MAXXI FUFFAS …

DUE CREDITI …

DI VERGOGNA …

Pubblicato in Architettura | 1 commento

Schermata 2014-11-26 a 17.36.45

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento