#VERYBELLODEMAMMETA …

Schermata 2015-01-26 alle 17.02.27

EXPO 2015… #MATRICIANIMALATINA

IL FUTURO ECO-BIO SOSTENIBILE DEL MONDO CHE TI LASCERA’ #SENZAWORDS!

#SEGUICIGUMBA’ nelle migliori osterie socialnetwork.

Firmato
Darlo Franceschini

…………..

da Andrea Costa

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

effettivamente ...

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

F.P. groviglio ... copia

Immagine | Pubblicato il di | 1 commento

grafismo ...

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

CLAIRE … NELLA MUNNEZZA …

Schermata 2015-01-25 alle 16.31.42

eldorado su: PULIZIE DI “PRIMAVERA” … CLAIRE ADDIO …

“Gentile Prof. Muratore, era tanto che volevo scriverle questa mail, mettendo in ordine e facendo un po’ di pulizia tra le …

“Claire Falkenstein, che bello, che grande: la madre di tutta la ceramica informale … è finita nella MUNNEZZA, rottamata, buttata a ferro viecchio!! Peggio per loro, per i proprietari della cancellata. Lei, Claire, se ne fotterà dall’aldilà. Ma forse no, i proprietari hanno visto giusto: ponendosi fuori dal mercato, salvaguardando l’opera dalla ruggine del tempo, l’hanno fatta sparire ponendola nel mito. Consegnandola all’eternità di una foto, come avvenuto per altre opere-sparite, che vivono nei libri eppur caposaldo della modernità. Claire come Gretha, con garbo.
Del resto il destino delle Avanguardie sta nel segnare un inter, un processo, un percorso di ricerca, come fossero formule chimiche, matematiche, … non certo di permanere in situ per sempre. Sono eroi, spesso militi ignoti, speriment-attori, altrimenti che avanguardie sarebbero?   Vado alla Wikipedia per una ripassata della sua vita d’arte e leggo che … “nasce il 22 luglio 1908 a Coos Bay, nell’Oregon. Studia all’University of California, a Berkeley, dove si specializza in arte, frequenta corsi complementari di filosofia e antropologia e già prima di laurearsi nel 1930, tiene la sua prima mostra personale alla East-West Gallery di San Francisco. Negli anni ‘30, mentre insegna per mantenersi, si dedica alla scultura realizzando opere in ceramica che sono tra i primi esempi di scultura non oggettiva in America.” .. Uha,, ricordavo bene!!
Alla prima metà degli anni ’40 risale la serie di sculture in legno denominate Exploded Volumes, composte di parti mobili che potevano essere disposte in nuove combinazioni dallo spettatore. Nel 1948 comincia ad insegnare alla California School of Fine Arts, dove conosce Clyfford Still, Richard Diebenkorn e altri espressionisti astratti.” Trasferitasi a Parigi nel 1950, vi incontra Jean Arp, Alberto Giacometti e si unisce inoltre a un gruppo di artisti americani, tra i quali Sam Francis e Paul Jenkins, le cui idee e opere sono promosse dall’intellettuale e conoscitore d’arte Michel Tapié. Con loro discute delle relazioni tra la nuova arte informale e le teorie fisico-matematiche di Einstein, sviluppando una forma di espressione artistica chiamata “Topology”, basata sulla relazione tra la materia e lo spazio. Dalle prime sculture, realizzate saldando materiale di recupero, l’artista giunge, verso la metà degli anni ’50, alle ariose strutture in metallo costruite in forme e dimensioni sempre maggiori. Nel 1954 la Galleria Montenapoleone di Milano organizza un’importante personale della scultrice, che, quattro anni dopo, invitata a realizzare il parapetto della scala della Galleria Spazio di Roma, sperimenta l’inserimento di pezzi di vetro colorato in una struttura reticolare di metallo saldato. Con una tecnica simile, nel 1961 realizza anche i cancelli d’ingresso del palazzo-museo di Peggy Guggenheim a Venezia, nei quali, ripetendo uno stesso modulo in tutte le direzioni, dà origine ad una struttura che sembra continuare all’infinito. Nel 1962 ritorna negli Stati Uniti dove apre uno studio a Venice, in California, ed esegue da allora numerose commissioni pubbliche, come la fontana per il San Diego Art Museum o le vetrate per la St. Basil’s Cathedral di Los Angeles. L’artista, che negli ultimi anni era tornata a dipingere, muore nel 1997.”

Schermata 2015-01-25 alle 16.26.56Cancelli romani … | Archiwatch

Le spadaccine del litorale romano | Polinice

 Kounellis … socchiude, ad arte, l’orto dei monaci …

Pubblicato in Architettura | 1 commento

GIOCHERELLI …

Schermata 2015-01-25 alle 16.16.10

“Giocherelli di un ragazzino invecchiato: Sciabica, piroghe, sanpietrino con faro, nostromo di Grado, naviglio a dondolo spagnolo, torre di Tatlin, annate di Casabella.  Mia moglie mi obbliga a spolverare il tutto una volta a settimana esclamando: ” Memento homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris”

Sergio 43

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

I SOLITI NOTI …

Schermata 2015-01-25 alle 00.37.07

Campidoglio 2, appalto sospetto …

La lista delle ditte sempre vincenti

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento