I TESSUTI DI FRANK LLOYD WRIGHT ERANO GIÀ FUTURO. E LO SCOPRIAMO OGGI

dp168680-jpg-original-300dpi-1558119014

https://www.elledecor.com/it/design/a27539603/frank-lloyd-wright-tessuti-mostra-metropolitan-museum-art-new-york

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

A piazza Pitagora c’è un esempio. In via Lima ce n’è un altro. Ancora un altro a Coppedè, in via Ticino, in cantiere..

A piazza Pitagora c’è un esempio. In via Lima ce n’è un altro. Ancora un altro a Coppedè, in via Ticino, in cantiere. Edifici figli non di progettisti architettonici (che non me ne vogliano, non è diretta a loro), ma di progettisti finanziari, cui gli enti deputati ad approvare i progetti strizzano l’occhio.

Non alludo a fenomeni di corruzione, non voglio mal pensare e non intendo essere male inteso. Intendo porre l’accento sulla posizione che Soprintendenza (ove chiamata in causa) e uffici tecnici scelgono di tenere nei confronti del potere finanziario che gestisce i casi di sostituzione edilizia in città.

Un ente che approva o boccia un progetto edilizio dovrebbe non limitarsi ai soli aspetti tecnici ed amministrativi, ma valutare anche la forma delle proposte. E la forma, quando vuole essere innocua per ”integrarsi nel contesto”, diventa nociva. L’uso di geometrie consuete, materiali neutri, colori ricorrenti, non fa che inseguire un allineamento impossibile tra il nuovo e il vecchio, in nome di una povertà culturale non intesa come ignoranza o imperizia, ma come scelta di non osare. Non vi sarebbe stato il barocco se avesse prevalso il tentativo di allinearsi all’architettura del rinascimento. Non sarebbe esistito il liberty se avesse vinto l’emulazione dell’architettura neoclassica.

Qualsiasi impeto – un materiale di facciata all’avanguardia, uno spartito inaspettato delle aperture, una azzardata geometria dei volumi – sarebbe sufficiente per aprire un confronto e promuovere nuove idee, cioè sognare il futuro. E invece questi edifici risultano così tanto anonimi da non far muovere, dalle nostre pance, neanche un commento. Restiamo tutti nascosti dietro una banalissima consolazione, tanto à la page: è green.

Riccardo Freda

Pubblicato in Architettura | 4 commenti
Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

Presentazione del terzo numero de #iquadernidiatelierappennini con i risultati del Laboratorio di Sansepolcro. Conversazione tra Pino Pasquali e Franco Purini

Pubblicato in Architettura, Galleria fotografica | Lascia un commento

Inaugurazione mostra fotografica di Flavia Rossi|Nuovo Patrimonio|Dalla calamità all’estetica del provvisorio|aperta il martedì e il sabato dalle 16 alle 19 fino al 1 giugno|open house 2019

58372629_1348223555331558_8107921733903712256_n

foto di Chiara Ernandes

Pubblicato in Architettura, Galleria fotografica | Lascia un commento

INVITO 27_05_2019 ENRICO CRISPOLTI testimonianze di un’esperienza condivisa ROMA

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Open House Centro Studi 2019

image1 (1)

2782D257-CE5E-452F-B880-834F851C18B6

image5

image1

foto di Marco Taormina

Pubblicato in Architettura, Galleria fotografica | 1 commento

Raccontare due cantieri d’eccezione nelle carte degli archivi,mercoledì 15 Maggio 2019, 17:00 – 18:30

foro_italico_e_maxxi_antefatti

https://www.maxxi.art/events/raccontare-due-cantieri-deccezione-nelle-carte-degli-archivi

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

Oggi seconda giornata di open house (16:00-20:00) Alle 17:30 Presentazione del terzo numero de #iquadernidiatelierappennini con i risultati del Laboratorio di Sansepolcro. Conversazione tra Pino Pasquali e Franco Purini. Vi aspettiamo!!

WhatsApp Image 2019-05-12 at 08.17.22

42058721_1215558188575861_8730864778358030336_n

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento

59987176_1361644900656090_3375423782997983232_n

MAGAZZINI forma e memoria -Dario Passi

Pubblicato in Architettura | Lascia un commento