“VANAGLORIA DEL PREPOTENTE” …

sergio 43 commented on ORIBBILE

“E non vi dico che cosa mi è capitato di vedere a proposito della futura stazione di scambio tra la Metro B e la Metro C al Colosseo! Sicuramente era soltanto una proposta ma c’era tutta l’intenzione di proseguire nel concetto che l’uscita della metropolitana deve essere un gesto magniloquente e a maggior vanagloria del proponente, proprio come a Piazza Annibaliano! Avete presente la fronte della odierna fermata di fronte all’Anfiteatro? Un modesto, sereno e non invadente muro in laterizio forato da tre arcate che colloquiano con le più maestose arcate prospicienti. Accanto, come unica decorazione, una fonte ricavata da un antico sarcofago dove scende un fresco arco d’acqua che d’estate è una meraviglia. Già è molto fastidioso il gazebo per l’Informazione Turistica che ti trovi davanti appena uscito! A completare il sobrio intervento del Ventennio, al disopra della stazione, una aerea terrazza che, come un palco all’Operà, permette di osservare tranquillamente quella meraviglia al di sotto. Non vi dico poi com’è al tramonto! L’unica cosa altrettanto fastidiosa è soltanto la mole di traffico che taglia la piazza sottostante. Conosco quell’emozione perchè ho fatto gli studi al Liceo Cavour e, dopo aver partecipato ai massacranti turni scolastici pomeridiani, era una meraviglia sostare appoggiati alla ringhiera per le ultime chiacchiere con i compagni e le compagne come sono indimenticabili le ultime partitelle a pallone sul piazzale deserto all’ombra oramai lunga di un Colosseo tranquillo e sereno al crepuscolo, senza l’assedio di barbari camioncini Tredicine, senza assurdi e pietosi centurioni che fanno la questua e che ti fanno riconsiderare le antiche glorie delle legioni e, al di là dei soldi che portano, senza turisti, nell’amorosa indifferenza dei romani che tornavano a casa per la cena. Scusate la vana nostalgia di un tempo passato! Quando racconto queste cose ai ragazzi di famiglia mi guardano come si può guardare un matto, come se stessi a rappresentare una stampa del Piranesi con un rugantino sdraiato al sole su di un capitello rovesciato.
Dicevamo dell’ipotesi di restyling (sic!) proposta. Nel disegno il muro romano viene sostituito da una parete in vetro International Style, come un palazzo per uffici, che sale ben oltre la terrazza di via degli Annibaldi. Che cosa ci potesse essere dietro, il disegno non faceva vedere ma immagino che qualcuno pensasse a metri cubi e metri cubi di spazi commerciali. Quindi: “Amici, romani, concittadini! Ascoltatemi! Qui nessuno è più un uomo d’onore, manco l’architetti! E quindi stamo ‘n campana! Al peggio non c’è mai fine!” (rielaborazione dal “Giulio Cesare” di William Shkespeare – Atto III, scena II)

Metro C, in arrivo 84 milioni per la tratta ColosseoSan Giovanni

Metro C, il Cipe sblocca 792 milioni Sì alla tratta S. GiovanniColosseo

In campo gli architetti star e la stazionemuseo sarà unica al mondo

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.