Schermata 2016-11-18 alle 23.53.25.jpg

Berdini affonda lo stadio a Tor di Valle …

“Meglio farlo in un’altra zona”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. Sergio43 ha detto:

    La butto lì. Costruiamo lo Stadio della Roma nella vasta area che doveva contenere lo SDO nell’Asse Attrezzato, l’ex Aereoporto di Centocelle. L’area è ben servita dalla Metro A e dalla Metro C e da altri mezzi di superficie e bla bla bla…..si potrebbero portare molti argomenti a favore. Un buon piano particolareggiato potrebbe altresì fornire a mr. Pallotta l’occasione per costruire qui i suoi grattacieli, a far compagnia alla Torre dell’Aereonautica. Inoltre il Comune di Roma otterrebbe i fondi per costruire la galleria Togliatti-EUR che libererebbe il Parco dell’Appia Antica dal traffico urbano. Se neache questa proposta, che ricucirebbe non realizzate proposte urbanistiche del passato, va bene per Berdini, vuol dire che è laziale!

    • Maurizio Gabrielli ha detto:

      Caro Sergio, ti do una notizia, se posso permettermi : e qui bisogna mettersi a disegnare eh ! Non bastano le visioni convincenti e le ipotesi praticabili, qui servono i disegni; piante prospetti e sezioni. Palla lunga e pedalare ! No ?

  2. Sergio 46 ha detto:

    Caro Sergio 43,
    tutte considerazioni molto ragionevoli, ma la domanda di fondo è: se facciamo costruire a Pallotta le sue tre torri da 1 milione di mc per avere in cambio lo stadio (cioè se lo stadio sarà pubblico e la Roma pagherà per usarlo e manutenerlo, perché se sarà della Roma se lo faccia a spese sue e non del pubblico!), quale altro milione di mc sparso altrove in zone meno adatte si prevede di eliminare ? Perché un bilancio insediativo complessivo bisogna pur saperlo fare: è la logica dei PRG contrapposta a quella delle convenzioni “caso per caso” già sperimentata disastrosamente negli Anni ’50/’60 (a Milano addirittura nel nome di “rito ambrosiano” con l’impegno a far poi demolire ciò che non fosse rientrato nel “bilancio” del futuro PRG, cosa ovviamente impraticabile!) e oggi riapparsa in versione finanziarizzata 2.0 coi reboanti nomi di Accordi di Programma, Programmi Integrati di Intervento, Sblocca Italia e quant’altro, ma la zuppa è sempre quella !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...