TRUMP … TRUMP … TRUMP … ‘O CAFONE …

5f314584927fdbf5e05d80e8801717f6.jpg

eldorado su: ARCHITETTI … TRA VILLE … E …

eldorado su: … Leopolda è ‘na zoccola!? … “caro Roberto, mi piace molto l’uso tuo del vernacolo, della lingua locale, …

“a Robè, ma ‘e visto in America ch’è succieso? Ha vinto a surpresa Trump trumpo, ‘o cafone miliardario, ‘o zappatore ca nun s’a scorda ‘a mamma America. Nun s’a scorda ‘a panza, … la pancia semi-digiuna dell’USA profonda & in de profundis post 2008.

E’ sempre oggi e sempre perciò Mario Merola, ‘o zappatore. ‘O cafone che irrompe nella festa da ballo elettorale ove ce stanno radunate (in attesa dei risultati elettorali popolari) tutte femmene cich e uommene eliganti progressisti, e dice: “… addenucciateve e vaseteme stì mane, figli ‘ngrate”! Inginocchiatevi e baciatemi queste mani americane ‘e zappatore miliardario … c’a trionfa ‘a surrealtà!!! ….

‘a Robè, ha vinto a surpresa (anche mia) il linguaggio politicamente scorretto di Trump-tramp; sopra le righe e le rughe di Hillary … anche con l’uso s-pregiudicato del (tuo e nostro) vernacolo, della lingua locale, dei sentimenti profondi della panza della Terra d’America …; de la pasta e fasule azzeccata, …; de la carne cu li maccaroni fatti in casa ‘ncasati amaricani …; tutte cose che solo colla lingua del cuore artigianale ‘e mamma se ponno fa!! …

E mo’ che succedarrà nel nostro piccolo mondo? Ci sarà un effetto cafone Trampo sull’architettura “di testa” di sistema? sul gusto alto e concettuale della grande finanza fumosa? Ci sarà una ricaduta sulle mode e sull’arte contemporanea & design? fino a giungere in Europa, in Italia, … fino alle periferiche Roma e Napoli? … , fino fino ai i musei dell’ultima de-generazione nostrana … fino ai Maxxi, ai Madre, alle zie e nipotine di tutti i MIC e Mac, i Tric e i trac e i Triccabbalache a spese nostre, … con tutte le loro Hillary nostrane, direttrici fuggenti e piangenti?
Chi ‘o sape, chi lo sa?, si vedrà … e nuje tirammo a campà!!
Buon appetito,”

eldorado

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

11 risposte a TRUMP … TRUMP … TRUMP … ‘O CAFONE …

  1. roberto ha detto:

    Caro mio, c’hai raggione.mo’ sto in giro ‘n machina e nun te posso scrive. Scuseme. Appena me riesce….

  2. Maurizio Gabrielli ha detto:

    A Eldora’, io so solo che la cassaforte da casa de Rockfeller nun se sposta. Sempre lì sta.

  3. Sergio 43 ha detto:

    Ma tu guarda! Uno penza de sapé l’inglese invece fai certe cappellate! Vedevo ‘sto manifesto “TRUMP PENCE” e me dicevo: “Ma che vor dì ‘sta frase? PENCE! Io ‘sto verbo nun lo conosco”. Infatti cerco sur mio vecchio “Hazon” e ‘sto verbo nun c’era. Boh! Sarà ‘no slang americano, me dicevo! Però la grammatica è grammatica e me dicevo che, terza perzona singolare, se doveva da dì: “TRUMP PENCES”. Ma questi, me dicevo, ‘so tutti ‘gnoranti e nun sapranno nè legge’ nè scrive’. A la bona, m’ero convinto che ‘r motto sbandierato da li buzzurri der Mid-West volesse dì: “MO’ CE PENZA TRUMP”. Quanno poi ho capito tutto, me so detto: “A ‘MBECILLE!”

  4. Maurizio Gabrielli ha detto:

    Ho capito ma mo dicce che vor di’ Pence.

  5. Roberto ha detto:

    a Eldorà…………………sò finarmente arivato a casa.
    c’ho ‘na cosa da ditte subbito: c’hai raggione!.
    L’urtima frase tua: e mò, qui, da noi, che famo? questo è er problema………..che starebbe puro a significa: come votamo er 4 dicembre?
    Tu sei corto, ‘struito e sicuramente già ce lo sai.
    io puro. mò vedemo quanti itajani se sanno comportà de conseguenza. un abbraccio.
    me dimenticavo: nun so pè gnente d’accordo co te quanno dichi tiramo a campà.

    • eldorado ha detto:

      … e me dimenticavo: nun so pè gnente d’accordo co te quanno dichi “tirammo a campà!”.

      Risposta: ma no, non lo so, dipende … è che dovevo chiudere rapidamente e mi serviva qualcosa che suonasse bene col “chi lo sa?, si vedrà” … e perciò il “tirammo a campà” m’è parso giusto, …; ma -se vuoi- va bene anche tirammo a votà, a volà, a sognà, … continuammo a lottà, a loffà, a progettà, a bloggà, a scrivere …. vedi tu.

      Ma poi –forse- c’è anche altro nel fondo del mio animo napulitano …, è che io ho letto e amato il libro di Enzo Striano: “Il resto di niente”, e tu no … o lo hai dimenticato, non so. L’avevo tanto amato quel libro che la mia prima figlia si chiama proprio Eleonora, ed è un tipo piuttosto tosto come la Pimentel Fonseca del ‘700, (ma spero che non faccia la stessa fine) ….

      Insomma, che ti devo dire sul ciclone Trump? Può darsi che l’uragano, entrato nella Casa Bianca, marcato e stretto tra Pentagono e Cia e compagnia bella, si dia una calmata, un’ammollata … in modo da poter essere via via derubricato da ciclone a bufera Trump, … a tempesta, ad acquazzone, a venticiello Trump …

      … ragion per cui -forse, oibò, non so- quelli che lo hanno votato speranzosi in un loro rapido cambiamento, per un riempimento tutto e subito della loro pancia & portafogli, diranno in coro: “tutto ‘stu Tramp … per il resto di niente!”
      buona giornata, eldorado

  6. Sergio 43 ha detto:

    PENCE vuol dire penny, soldo, centesimo, la infima misura monetaria. Speriamo non sia un presagio, una misura di valore dei due uomini di cui mr. Pence costituisce il Vice-Presidente degli Stati Uniti d’America!

  7. Pingback: Archiwatch

  8. Maurizio Gabrielli ha detto:

    …e il piglio del coatto ! Beh ce voleva, onestamente dopo tutti ‘sti statisti in giro da anni, francamente uno così ce voleva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...