IL PUDORE? … COS’E’ IL PUDORE? …

Schermata 2016-08-31 alle 10.02.05.png

anna civita su: MAZZOLA … SULL’EDIFICIO SOPRAVVISSUTO …

“Caro professore, In questi giorni di dolore ho preferito non esprimermi per non essere accusato di sciacallaggio ideologico, …

“Appunto non vi è sufficiente conoscenza né dell’antico né del moderno. Abbiamo svuotato di contenuti i corsi universitari. Materie come consolidamento o geotecnica non sono mai state obbligatorie ma opzionali ; ad Architettura ! A restauro si studiano solo i monumenti , ma come mettere mano ad una casetta d’epoca ? In provincia vige l’egemonia del geometra che molto spesso è quasi l’unico di zona e magari oltre ad avere lo studio in paese è stato pure dirigente tecnico , poi assessore e pure sindaco.
Per non parlare poi dello sciamo di tecnici che invece di essere seri e professionali stanno o in tv o nei vari dipartimenti, municipi e uffici tecnici delle amministrazioni a fare i ruffiani!
Finisco con il cittadino che del bene casa si preoccupa più del colore delle mattonelle e di fare quanta più cubatura possibile che della sicurezza dell’edificio e degli impianti. Vi ricordate che fine hanno fatto fare al fascicolo del fabbricato le varie associazioni dei proprietari??! Poi tutti sgomenti , Certo è doloroso vedere paesi distrutti e vittime e feriti ma con altrettanto realismo quante delle vittime si sono mai preoccupate delle sicurezza delle loro case? Oggi, vista la vasta possibilità di accesso all’informazione non c’è più giustificazione per nessuno.
Finisco dicendo che uno stato come il nostro che non fa altro che produrre inchieste per ogni azione, che è stato incapace di imparare dagli errori del passato , che continua a dare spazio a ruffiani incompetenti , che continua a tassare per sperperare, che non riesce a produrre efficienza a chi altri può rivolgersi se non all’uomo immagine del momento che cavalca l’onda con sapiente demagogia! Che amarezza e quanta tristezza ! Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos’è il pudore!”

Questa voce è stata pubblicata in Architettura, Archiwatch Archivio. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.