Ll’acqua è poca … e la papera contemporanea … nun galleggia …

papera

“Leggo e rido: dicimmo ‘a verità, la fonte di questo J’accuse è sospetta.

Vincenzo Trione non è proprio un angioletto, un cherubino, un serafino, un disinteressato, anzi. E’ arte e p/arte in causa contemporanea. Anche un po’ traverso. Votta ‘a pretella e nasconne ‘a manella.

Dal Corrierone con amore sferra infatti un attacco frontale al Maxxi. Lo fa elegantemente una chiavica, come del resto merita. Ma le cose pesanti, vere e proprie accuse da P.M., le fa dire all’economista Alessandro Monti che in un pamphlet ai raggi x avvelenati, sostiene che il MAXXI sta al Minimum. E cioè:

1) il Maxxi ha costi di gestione molto elevati, insopportabili, scandalosi; 2) il Maxxi è un museo abboffato che abboffa perciò ha un personale gonfiato rispetto a qualsiasi analoga istituzione museale europea; 3) il Maxxi ha spazi espositivi più scenografici che funzionali (che novità: dove sta Zaha?); 4) il Maxxi non ha ancora assunto un ruolo centrale nel panorama internazionale di analoghi abboffi contemporanei (aspetta e spera … il problema sta nel manico della modernità … ); 5) il Maxxi non sta portando avanti adeguate campagne verdi per incrementare la sua collezione permanente … con bigodini freschi di figaro qua … artisti di là; 6) il Maxxi non è MAI diventato davvero un luogo popolare anche perché in Italia i musei d’arte contemporanea non riescono mai a essere attrattivi per il grande pubblico (interessa l’articolo? Te piace ‘o presepio? NNOOO, … è il mercato bellezza!!!); 7) il MAXXI assorbe il 50% dei fondi del Piano del Mibact per l’arte in questione con la drammatica riduzione del sostegno di altre sedi museali d’arte contemporanea. Equità equinità, onestà obesità, dove sta? Vieni a ccà?

Botta finale del PM Trione: “le ragioni di questo trattamento privilegiato sono riconducibili al sistema di potere consociativo romano (Roma ladrona contemporanea, ndr) di cui il MAXXI è clamorosa (e inquietante) espressione”. Tirata finale: “Un Paese normale non può permettersi anomalie come questa! Bisogna smantellare questa intollerabile impalcatura di Maxxiprivilegi! Stop ai favoritismi Maxxicentrici ro-mani & piedi! Decentrare, agire con responsabilità & rigore, re-distribuire. Datece ‘ e sorde!! E’ figli ell’arte so’ tutt’euguali! Franceschì, piensace ttu!

Ll’acqua è poca … e la papera contemporanea nun galleggia … dint’è musei nuoste!!!

Saluti mattutini,”

Eldorado

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...