Tessenow_12

Questa voce è stata pubblicata in Architettura, Archiwatch Archivio. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. stefano nicita ha detto:

    Ma cosa c’è là? Una stonatura s’insinua in questa pace. Come uno stridore inutile. Fra le case dei contadini, che non da essi furono fatte, ma da Dio, c’è una villa. L’opera di un buono o di un cattivo architetto? Non lo so. So soltanto che la pace, la quiete e la bellezza se ne sono già andate. E io mi domando allora: perchè tutti gli architetti, buoni o cattivi, finiscono per deturpare il lago? (Adolf Loos, Architettura, 1910 da Parole nel vuoto)
    Un architetto ha l’obbligo di non apprezzare troppo la natura così com’è, perchè altrimenti la nostra professione che senso avrebbe. Io quando vedo qualche scorcio di natura incontaminata, la prima cosa che mi viene in mente è che cosa potrei fare per renderla più accogliente o più bella. (Jot Down Magazine intervista Oscar Tusquets)
    http://dovelarchitetturaitaliana.blogspot.it/2013/03/architettura-e-paesaggio.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...